what is tadacip 10 mg generic revatio for erectile dysfunction super kamagra anwendung kamagra oral jelly in philippines suhagra 100mg vs viagra

Job crafting: l’esperienza

Job Crafting

Connessa al tema della valorizzazione delle persone in organizzazione è la riflessione sul job crafiting.
Argomento di grande attualità, sia per la presenza di un numero consistente di contributi di matrice psicologica e sociologica, sia per la possibilità di sperimentare sul campo quanto sia applicabile ed efficace il percorso di job crafting.
Il concetto di job crafting deriva da quello di job design, su questi due ambiti si sono impegnati studiosi e ricercatori in questi ultimi 15 anni.
L’importanza degli studi e la diffusione di ricerche ed implementazioni del job crafting si spiega soprattutto con l’esigenza di trovare sinergie e compatibilità fra le caratteristiche delle persone e l’organizzazione del lavoro, affinché le persone si sentano più soddisfatte, più presenti nel definire la propria attività, nel trovare un senso originale in quello che stanno facendo.

Cos’è il job crafting

Innanzitutto, definiamo job crafting: si intendono i cambiamenti che le persone apportano alle proprie attività, nel rispetto delle aspettative e delle richieste aziendali, valorizzando le risorse che il contesto lavorativo offre, utilizzando al meglio capacità personali e cercando di soddisfare bisogni e desideri che le persone stesse riversano nelle attività di lavoro.
I cambiamenti avvengono all’interno di tre piani differenti:

  • quello dei compiti, in termini di contenuto, sequenza, durata e numero. Due direzioni possibili da prendere in considerazione: di ampliamento (verso l’inclusione di ulteriori responsabilità) e di restringimento (verso l’abbandono di alcune di queste);
  •  quello delle relazioni, in termini di collegamenti, da attuare, tra attività e relazioni che si aprono, si sviluppano, danno un significato ed una collocazione differente alle prime;
  •  quello delle cognizioni, in termini di attribuzione di significati più profondi al proprio lavoro ed alla missione sociale ad esso correlata.

Si cerca di recuperare lo stile, l’innovazione e l’arte del fare artigiano, che valorizza le persone nel loro operare all’interno della bottega.

La sperimentazione

Siamo in fase di sperimentazione del percorso di job crafting , che terminerà nel mese di maggio.
Abbiamo usato come strumento il Job Crafting exercise di Berg, Dutton e Werzesniewski, che abbiamo anche tradotto in italiano.
La sperimentazione avviene attraverso un “cantiere” nella Direzione Marketing di un grande gruppo internazionale, con cui negli anni abbiamo sviluppato percorsi di formazione.

La sperimentazione dà la possibilità di:

  • approfondire le caratteristiche del modello e le dinamiche del processo applicativo
  • verificare la reazione delle persone alle sollecitazioni e stimolazioni proposte dal per corso
  • individuare vincoli e opportunità del percorso sia alla luce del costrutto teorico, sia nella sua applicazione anche per contribuire ad una tesi sperimentale sull’argomento.

Per questo è stata determinante per realizzare la sperimentazione la lungimiranza e la disponibilità della Responsabile dell’Accademy Aziendale. Così si è individuato un piccolo gruppo di manager, 10 persone, a cui è stato proposto di partecipare alla sperimentazione. Oggi sono nel cuore del loro percorso, impegnati nella riformulazione delle proprie attività e nel rimodellare il proprio ruolo in azienda.
Perciò analizzeremo e valuteremo l’esperienza, una volta conclusa, all’inizio dei mesi estivi.